News

Il primo Network di Psicologi dello Sport in Italia presenta i suoi professionisti, che operano nel mondo dello sport con il supporto attivo del nostro Team. Oggi diamo la parola a Roberto Ferrarese, psicologo e velista di alto livello, specializzato in Psicologia sportiva con il Master Psicosport®.

Cosa ti ha orientato verso la Psicologia dello Sport?

Penso che l’attività sportiva sia un importante motore di crescita umana
 e personale. Ho avuto modo di viverlo sulla mia pelle nel corso della mia carriera di velista. Nonostante le grandi soddisfazioni ed i successi che sono riuscito a raggiungere, non sono stati pochi i momenti bui e le difficoltà che ho dovuto affrontare e superare. Questa esperienza personale mi ha portato a sviluppare una forte propensione all’aiuto verso tutti quegli sportivi che desiderino dare massima espressione al potenziale che racchiudono. Questo mi ha portato gradualmente ad avvicinarmi al mondo della psicologia e successivamente ad ottimizzare il mio approccio intrecciando la psicologia clinica con la psicologia dello sport per a capire a fondo ie dare risposte ai reali bisogni degli atleti e degli sportivi in genere.

Quali criteri segui per guidare gli atleti nella pianificazione e nello sviluppo del loro percorso?

Seguendo l’evoluzione che il mondo del mental training sta portando,
ritengo sia opportuno attuare un intervento altamente personalizzato volto all’ottimizzazione delle risorse proprie dell’atleta per aiutarlo a tradurle
in abilità tecniche e tattiche distintive. Il rapporto con l’atleta deve essere caratterizzato da empatia e fiducia reciproca. Solitamente parto da una fase importante di ascolto e raccolta di informazioni finalizzato all’individuazione dei punti di forza e aree di miglioramento dell’atleta per ottenere un quadro preciso dei suoi reali bisogni. In una seconda fase di riflessione e metabolizzazione di quanto ricevuto definisco e condivido con l’atleta il percorso da intraprendere.

Come definiresti il tuo intervento?

Senza esitazione direi pragmatico e finalizzato alla completa autonomia ed indipendenza dell’atleta. Attingendo a piene mani dalla mia esperienza e dalla successiva preparazione accademica, posso individuare e personalizzare strumenti e tecniche ad hoc per l’atleta alla ricerca del proprio bilanciamento. Strumenti che poi andranno, con l’evolvere della situazione e l’individuazione di checkpoint, messi a punto ed ottimizzati in funzione della crescita e dell’esigenza dello sportivo.

Cosa caratterizza il tuo modo di lavorare?

Sicuramente la capacità di creare subito empatia con l’atleta. Conosco il mondo della competizione sportiva avendo vissuto da atleta situazioni, bisogni ed emozioni poi approfondite negli studi. Per questo sono oggi in grado di cogliere velocemente e a fondo le esigenze dell’atleta, supportandolo e guidandolo al raggiungimento del proprio benessere, condizione imprescindibile per il successo.

 

Per domande, curiosità, consulenze
contatta il dr. Roberto Ferrarese

Attraverso trent’anni di attivo impegno in ambito sportivo e un protocollo di intervento efficace e innovativo come PERFORMA, Psicosport® ha saputo affermarsi come il punto di riferimento in Italia per la Psicologia dello Sport. Oggi con il nostro Modello è possibile affrontare le principali tematiche della performance nei contesti competitivi, per fornire ad atleti e manager un supporto metodologico per lo sviluppo delle loro abilità mentali. E stimolare al contempo nelle comunità sportiva, economica e scientifica un dibattito sui temi trattati grazie al lavoro di ricerca del Centro Studi e Formazione in Psicologia dello Sport.