E se giocassimo a porte chiuse?

Con la sua squadra avanti di 10 punti, l’allenatore dell’Amico Basket si avvicina alla tribuna e implora: «Ma vi rendete conto di che cosa sta succedendo? Noi qui in campo stiamo giocando a basket tutti insieme, ci lasciate fare ciò che ci piace in santa pace? Potreste per cortesia smettere di insultarci?», ottenendo per tutta…